28 gen 2017

Vellutata di lenticchie e cavolfiore affumicato al profumo di cannella e zenzero

Il piatto ideale per scaldarsi in queste fredde giornate di Gennaio è la vellutata. Io oggi ho deciso di prepararne una a base di lenticchie rosse e cavolfiore affumicato al profumo di cannella e un pizzico di zenzero. Buon appetito a tutti!


Ingredienti per 2 persone:
- 120 gr di lenticchie rosse decorticate
- 1 patata di medie dimensioni
- 1/4 di cavolfiore
- 1 cucchiaio di olio evo
- latte di mandorle senza zucchero q.b.
- cannella in polvere q.b.
- zenzero in polvere q.b.
- sale fino q.b.

Procedimento:
1) Sciacquare più volte le lenticchie rosse e metterle in un pentolino
2) Aggiungere acqua fino a coprirle, accendere il fuoco e cuocerle a fuoco medio avendo cura di eliminare la schiuma che si formerà aiutandosi con una schiumarola
3) Far asciugare quasi completamente l'acqua di cottura e tenere da parte le lenticchie. Salare a fine cottura
4) Lessare la patata in acqua bollente fino a completa cottura
5) Pelarla e tenerla da parte
6) Mondare il cavolfiore ed eliminare le foglie alla base
7) Tagliarlo a cimette e lessarlo in una pentola con acqua bollente salata per 10 minuti
8) Scolarlo perfettamente, metterlo in una boule, coprirla con uno strato di pellicola alimentare, creare un buco della dimensione del tubo dell'affumicatore a freddo (già acceso) ed affumicare. Coprire la boule con un nuovo strato di pellicola e far riposare
9) Mettere le patate in un mixer da cucina, unire il cavolfiore affumicato, le lenticchie, le spezie di vostro gradimento e frullare sino ad avere una crema
10) Versare la vellutata in un pentolino, aggiungere acqua, latte di mandorle fino a raggiungere al consistenza desiderata, oliare e far sobbollire leggermente
11) Servire con una spolverata di prezzemolo fresco, granella di nocciole e qualche pezzetto di verdura

Buon fine settimana a tutti ^-^

23 gen 2017

Cheesecake vegan ai lamponi, pistacchi e cioccolato

Una delle nostre ricette preferite, una torta senza cottura ai lamponi. Gustosa, veloce da preparare e scenografica. Una cheesecake ma in versione vegana. Vediamo insieme come prepararla:




Ingredienti per uno stampo da 12 cm:
- 100 gr di biscotti (io Digestive eurospin senza olio di palma)
- 40 gr di margarina vegetale fatta in casa oppure 10-12 datteri

Ingredienti crema ai lamponi:
- 160 gr di anacardi al naturale
- lamponi freschi a piacere
- 1 cucchiaio di latte di riso
- mezzo cucchiaio di zucchero

Ingredienti guarnizione:
- cioccolato fondente
- lamponi freschi
- granella di pistacchi

Procedimento:

1) Prima di iniziare mettere in una ciotola piena di acqua gli anacardi
2) Farli riposare per 4 ore o per tutta la notte
3) Tritare i biscotti in un mixer
4) Sciogliere la margarina e versarla sui biscotti
5) Mescolare in modo che la margarina si amalgami per bene
6) Versare la base nello stampo e farla riposare per 3 ore in frigorifero

N.B. Se decidete di usare i datteri metteteli in un mixer insieme ai biscotti e frullate per qualche minuto. Fate amalgamare bene i datteri insieme ai biscotti e versate la base nello stampo. Fatela riposare in frigo per 3 ore

7) Sciacquare gli anacardi ed eliminare tutta l'acqua
8) Metterli in un mixer insieme ai lamponi, allo zucchero, al latte di riso e frullare sino ad avere una crema densa, liscia ed omogenea
9) Versare la crema sulla base e mettere in frigo per 4-5 ore
10) Decorare con cioccolato fondente precedentemente sciolgo a bagnomaria, lamponi freschi e granella di pistacchi

Burger di barbabietola e cous cous

Oggi vi propongo un tramezzino con burger di barbabietola fatto in casa, hummus ed insalata fresca


Ingredienti per 2 burger:
- 50 gr di cous cous
- 1 barbabietola di medie dimensioni
- mezza cipolla bianca
- pepe nero qb
- pangrattato qb
- sale fino qb

Ingredienti hummus:
- una scatola di ceci
- 1 cucchiaio di tahin
- scorza di mezzo limone
- prezzemolo fresco qb
- sale fino qb

Procedimento:
1) Cuocete il cous cous secondo le istruzioni e nel frattempo fate rosolare la cipolla tagliata a fettine in una padella antiaderente leggermente unta per 5 minuti a fuoco basso
2) Versate nel mixer la barbabietola, la cipolla, il sale, il pepe e frullate sino ad avere un impasto denso. Se troppo liquido aggiungete un cucchiaio di ceci in scatola
3) Trasferite in una terrina, aggiungete cous cous e mescolate con un cucchiaio in modo che gli ingredienti si amalgamino tra loro. Unite il pangrattato e preparate i burger schiacciandoli con il palmo delle mani
4) Fate riposare in frigo per 30 minuti e cuocete in forno a 180° per 10-15 minuti o in padella con un filo di olio. Questi burger restano morbidi quindi girateli con attenzione!
5) Preparate l'hummus: versate nel mixer tutti gli ingredienti e frullate. Aggiustate di sale, limone e olio se necessario
6) Iniziate con la composizione: una fetta di pane tostato in padella, uno stato di hummus, insalata fresca, un burger, altro hummus, insalata e l'altra fetta di pane tostato

--> Ho riadattato la ricetta di Vegolosi.it

21 gen 2017

Samosa con ripieno di fagioli allo zenzero

Le sperimentazioni in cucina continuano ed oggi prepareremo insieme i samosa, fagottini di pasta tipici della cucina indiana. Andremo a farcirli con fagioli e patate al profumo di zenzero e prezzemolo per una variante vegana sana e gustosa 😉


Ingredienti per 9 samosa:
- 200 gr di farina 0 oppure di farro
- 3 cucchiai di olio evo
- 70-80 ml di acqua (in base alla farina utilizzata potrebbe essere necessaria più o meno acqua di quella indicata)
- sale fino qb

Ingredienti ripieno:
- 2 patate a pasta bianca
- 250 gr di fagioli precedentemente cotti
- 1 scalogno
- zenzero fresco qb
- prezzemolo fresco qb
- sale fino

Procedimento:
1) Scaldare l'acqua in un pentolino e portarla quasi a bollore
2) Versare in una ciotola capiente la farina, il sale e mescolare
3) Aggiungere l'olio ed iniziare ad impastare con un cucchiaio di legno
4) Unire gradualmente l'acqua in modo da ottenere un impasto elastico e compatto
5) Impastare con le mani per qualche minuto
6) Coprire con un foglio di pellicola alimentare e far riposare in frigo per un'ora
7) Nel frattempo preparare il ripieno: lessare le patate con la buccia in una pentola con acqua bollente
8) A cottura ultimata pelare le patate, metterle in un piatto e schiacciarle con l'aiuto di uno schiacciapatate o di una forchetta, salarle e mescolare
9) Mondare lo scalogno e farlo dorare in una padella antiaderente con un goccio di olio
10) Unire i fagioli (di cui ne avrete frullato una piccola parte), il succo di zenzero (sbollentare lo zenzero in un pentolino e spremerlo) e fare insaporire per una decina di minuti
11) Aggiungere le patate e mescolare e cuocere altri 5 minuti stando attenti a non far asciugare eccessivamente il ripieno. Gli ultimi 2 minuti unire il prezzemolo lavato e tagliato
12) Togliere l'impasto dal frigo e stenderlo su una spianatoia infarinata in modo da avere una pasta sottile
13) Ricavare dei dischi di 10-12 cm di diametro, piegarli a metà, sigillare i bordi, piegarli nuovamente in modo da formare un cono con la punta rivolta verso il basso
14) Aggiungere un cucchiaio scarso di ripieno e sigillare il bordo premendo la pasta con la punta delle dita
15) Scaldare l'olio in una padella capiente e cuocere i samosa pochi alla volta fino a doratura di entrambi i lati

19 gen 2017

Farifrittata ai peperoni rossi e crema di verza al curry

La proposta di oggi è un piatto semplicissimo e che molti vegani conosceranno sicuramente già: la farifrittata, una frittata che ha come ingrediente principale la farina di ceci. In questo post vi mostrerò come prepararla con i peperoni rossi sfumati al vino bianco con salsa di cavolo verza e curry. Anche un piatto semplice come la farifrittata può essere impiattato in modo piacevole alla vista


Ingredienti per 2 persone:
- 160 gr di farina di ceci
- 200 ml di acqua a temperatura ambiente
- 1 peperone rosso
- vino bianco secco q.b.
- mandorle pelate q.b.
- peperoncino fresco q.b.
- sale fino q.b.

Ingredienti salsa:
- 1/4 di cavolo verza
- latte di cocco in lattina q.b.
- curry in polvere q.b.

Procedimento:
1) Versare in una ciotola capiente la farina di ceci, l'acqua, il sale e mescolare in modo da eliminare i grumi
2) Far riposare e nel frattempo tagliare il peperone a listarelle dopo aver eliminato la calotta e i semi
3) Cuocerlo in padella antiaderente con un goccio di olio e a metà cottura sfumare con vino bianco a fiamma alta
4) Terminare la cottura e tenere da parte
5) Riprendere l'impasto della frittata, unire i peperoni, mescolare e scaldare una padella antiaderente oliata con un tovagliolo di carta
6) Versare la pastella e cuocere fino a doratura di entrambi i lati. Girare la frittata solo quando si stacca dal fondo della padella
7) Pulire la verza, sbollentarla per 5-6 minuti in una pentola capiente con acqua bollente salata
8) Scolarla e saltarla in padella con un goccio di latte di cocco e curry. Salare se necessario
9) Servire la frittata tagliata a tocchetti, aggiungere qualche goccia di salsa,insalata fresca e spolverata di mandorle

Buon appetito!

15 gen 2017

Riso al curry con pesto di cavolo nero

La proposta di oggi è un riso al curry e pesto di cavolo nero e nocciole. L'aggiunta del pesto dona carattere ed è perfetta per chi ama i sapori intensi ma ha poco tempo da dedicare alla cucina


Ingredienti per 2 persone:
- 250 gr di riso basmati
- 4 foglie di cavolo nero
- 10 nocciole
- olio evo di buona qualità q.b.
- curry in polvere q.b.
- peperoncino fresco q.b.
- pepe nero q.b.
- sale fino q.b.

Procedimento:
1) Scaldare il forno a 170°, sgusciare le nocciole ed eliminare le bucce
2) Mettere le nocciole su una teglia da forno e farle tostare per 10 minuti
3) Far riposare le nocciole in forno per 15 minuti
4) Farle raffreddare e spellarle
5) Nel frattempo cuocere il riso secondo le istruzioni
6) A cottura quasi ultimata unire il curry e mescolare in modo da far prendere sapore al riso
7) Versare in un mixer le nocciole, il cavolo nero lavato e tagliato a listarelle, un goccio di olio, sale, pepe e frullare sino ad avere un pesto
8) Servire il riso su un piatto da portata con il pesto e del peperoncino tritato

10 gen 2017

Cheesecake senza cottura alle more

Come sapete, adoro sperimentare in cucina ma adoro ancora di più preparare dolci. Ieri avevo voglia di qualcosa di facile e veloce da preparare e mi sono divertita a preparare una nuova ricetta. Questa cheesecake alle more senza cottura ha una base di datteri e mandorle. Lo strato alle more invece è preparato con anacardi, more e agave. Quest'ultimo mi ha permesso di evitare l'utilizzo di zucchero, cosa ottima per me!


Ingredienti per uno stampo da 12 cm:
- 70 gr di mandorle pelate
- 15 datteri denocciolati

Ingredienti crema:
- 120 gr di anacardi al naturale
- 120 gr di more fresche + 6 per la decorazione
- sciroppo di agave q.b.

Procedimento:
1) Mettere in ammollo gli anacardi per 4 ore o per tutta la notte
2) Preparare la base: frullare le mandorle e i datteri in un mixer fino ad avere un impasto denso
3) Rivestire il fondo dello stampo con un foglio di carta forno
4) Versarvi la base e schiacciarla con la punta della dita in modo da coprire tutta la superficie dello stampo
5) Far riposare in frigo per 3 ore affinchè si indurisca
6) Scolare gli anacardi e frullarli con le more e un pochino di sciroppo di agave fino ad avere una crema densa. Assaggiare e dolcificare ulteriormente se necessario
7) Versare la crema sulla base e far riposare in frigo per 5-6 ore
8) Decorare con more fresche, cocco e cioccolato fuso

Un bacio, alla prossima ricetta!

6 gen 2017

Panino di fungo portobello, burger di quinoa e cavolo nero e salsa fresca a base di anacardi, limone ed erba cipollina

Ecco un'ottima idea per utilizzare i funghi portobello. Basta scottarli in padella con salsa di soia aggiungere un burger di quinoa e cavolo nero homemade accompagnato da una salsa fresca a base di anacardi, limone ed erba cipollina e voilà avrete un favoloso pranzo! 


Ingredienti per 2 persone:
- 4 funghi portobello
- 120 gr di quinoa mista (nera, bianca e rossa)
- 240 ml di acqua 
- 2 patate di medie dimensioni
- 1 cucchiaio di olio evo 
- 4 coste di cavolo nero
- 1 panino raffermo oppure 4 cucchiai di pangrattato
- salsa di soia q.b.
- sale fino q.b.

Ingredienti salsa:
- 50 gr di anacardi al naturale
- succo di mezzo limone
- peperoncino fresco 
- olio evo di buona qualità q.b.
- sale fino q.b.

Procedimento:
1) Mettere in ammollo gli anacardi in acqua bollente per un'ora oppure in acqua fredda la sera prima
2) Sciacquare la quinoa sotto l'acqua corrente e cuocerla in un pentolino con acqua bollente salata per 20-25 minuti o per il tempo indicato dalla confezione. Se l'acqua dovesse asciugarsi troppo aggiungerne un pochino purchè sia ben calda
3) Scolare e tenere da parte
4) Lessare le patate per 10-12 minuti. Dovranno essere cotte ma non eccessivamente morbide
5) Mondare il cavolo ed eliminare la costa centrale più dura, tagliare le foglie a listarelle e metterle in un mixer
6) Unire le patate, un pizzico di sale e frullare sino ad avere una crema
7) Trasferire la quinoa in un piatto fondo, unire la crema di patate e cavolo e mescolare in modo che gli ingredienti siano ben amalgamati 
8) Rivestire una leccarda con la carta forno, posizionare un coppapasta, mettervi al centro l'impasto, livellare la superficie e continuare fino ad esaurire gli ingredienti
9) Far riposare i burger in frigo per 10 minuti
10) Cuocere i burger in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti
11) Preparare la salsa: scolare gli anacardi dall'acqua di ammollo, metterli in un mixer, aggiungere il peperoncino, l'erba cipollina lavata e tagliata in modo grossolano, il sale e frullare sino ad avere una crema
12) Pulire i funghi, eliminare il gambo e scottarli per 2-3 minuti da entrambi in un pentola antiaderente con un goccio di olio e un goccio di salsa di soia
13) Comporre il panino: adagiare un fungo con le lamelle rivolte verso l'alto, unire l'insalata sciacquata, il b