venerdì 22 maggio 2015

Rose di mele e crostatine di sfoglia

Buongiorno ragazzi, dopo la pesantissima giornata di ieri in negozio oggi mi sono riposata un pochino. Quando ho il giorno libero mi dedico sempre al blog e alla cucina. E' un modo per rilassarmi e non pensare a nulla. Oggi ho deciso di preparare una ricetta facilissima e perfetta per chi ha voglia di un dolce ma ha poco tempo a disposizione.



Ingredienti per la pasta sfoglia (ricetta di Umm Jayde Maryam Zaira):
- 200 g di farina 0
- 200 g di semola rimacinata di grano duro
- 5 cucchiai di olio evo
- sale e acqua qb

Ingredienti ripieno:
- 2 mele mature
- cannella in polvere qb
- zucchero di canna qb

Procedimento:
1) Versare in una ciotola le due farine, aggiungere mano mano a mano l'olio e mescolare
2) Aggiungere un goccio di acqua in modo da avere un impasto morbido ma malleabile
3) Coprire con la pellicola e fare riposare in frigo
4) Nel frattempo tagliare la mela in spicchi sottili e spruzzare il limone per non farla annerire. Lessarla per un paio di minuti nel microonde alla massima potenza
5) Stendere la pasta sfoglia sottile e tagliarla a listarelle larghe una decina di cm e alte 4 cm
6) Disporre le fette di mela in modo che metà fetta sia sulla pasta sfoglia e metà sia sulla carta da forno
7) Spolverare con cannella e zucchero
8) Arrotolare la pasta sfoglia partendo dal lato più corto:


9) Mettere dei pirottini di carta negli stampi per muffin e posizionare le rose10) Infornare a 180° per 25-30 minuti fino a completa cottura e doratura della pasta sfoglia

A questa ricetta ho deciso di abbinare uno dei vini che mi sono stati inviati dall'azienda Baglio di Pianetto, azienda rilevata nel 1997 dal Conte e dalla Contessa Paolo e Florence Marzotto:


Per questa ricetta ho scelto un moscato, il suo nome è un omaggio incontestato alle attività tradizionali della Sicilia popolare di un tempo. Ra’is era il termine arabo attribuito nelle tonnare al capo squadra, molto spesso di origine tunisina.


 Le uve di Ra’is provengono interamente dalla tenuta Baroni. Poco lontano infatti si ergeva qui una delle ultime tonnare attive dell’isola.

Ha un profumo intenso e  persistente con aroma tipico di uva moscata misto a sentori  di floreali
e albicocca. Al gusto si presenta dolce, elegante, fresco e con un ottimo equilibrio. La persistenza aromatica è lunga e gradevole. E' un vino con carattere forte ma sostenuto.

Determinazione, passione e tradizione sono i valori portanti che hanno condotto Baglio di Pianetto ad essere espressione dello storico impegno imprenditoriale della famiglia Marzotto.


Vi lascio il link dell'azienda per tutte le info:

Anche voi amate il moscato e le mele?
Un bacione