27 mag 2015

Fusilli integrali con pesto di rucola ed anacardi

Buonasera amici, finalmente ho un pochino di tempo libero da dedicare al mio amato blogghettino. Per me è come una seconda casa in cui mi rifugio quando sono stanca. C'è chi si rilassa davanti alla tv e chi come me pubblica ricette! Come sempre si tratta di una ricetta facilissima da fare ma molto gustosa:


Ingredienti pesto:
- rucola fresca
- 6 anacardi
- 2 cucchiaini di semi di sesamo
- 2 cucchiai di olio evo
- un pizzico di sale

Procedimento
1) Lavare la rucola
2) Versare tutti gli ingredienti nel mixer e frullare
3) Condire la pasta con una spolverata di semi misti.

A questa ricetta ho voluto abbinare un vino rosso:


Shymer è l'acronimo dei nomi delle due uve utilizzate in questo vino ovvero lo Shyraz e il Merlot. Il significato è "Chimera", una creatura mitologica simbolo di sogni e desideri impossibili.


Questo è un vino di buon corpo e buona armonia in grado di esprimere chiaramente le diverse caratteristiche dei vitigni che lo compongono.

Imbottigliato a febbraio 2012
Dati alcolici: 14.5%

Ho deciso di abbinare Shymer perchè sono rimasta piacevolmente colpita dal suo carattere delicato e dal suo profumo intenso con sentore di ciliegia. Mi piace il fatto che sia morbido ma al tempo stesso corposo al palato.

Qui trovate tutte le info:

Un bacione ^^

25 mag 2015

Come ricaricare le energie con uno snack

Buonasera ragazzi, secondo post della giornata per raccontarvi una piccola novità. Ultimamente ho notato che ci sono moltissimi lettori non vegetariani e non vegani che mi seguono. Questa cosa mi fa davvero piacere perché per me è importante incuriosire le persone con la mia cucina. Non avendo la pretesa (e l'intenzione) di veganizzare il mondo ho deciso di dedicare alcuni post ad un'alimentazione diversa dalla mia facendomi aiutare dal mio ragazzo.

Soddisfare gli attacchi di fame, senza sentirsi in colpa. Si può mangiando spuntini nutrienti ma leggeri. L’importanza di assumere un pasto leggero, a metà mattinata o nel pomeriggio, è un’abitudine consigliata per tutti dai nutrizionisti. Concedersi uno snack aiuta a ricaricare le energie spese nel lavoro, nello studio o praticando attività fisica.

Tra i cibi ideali per una merenda abbiamo la frutta. Il primo caldo suggerisce magari una buona macedonia preparata con frutta di stagione come fragole, kiwi, mele, banane. Alimenti ricchi di vitamine e fibre che nutrono senza appesantire. Mantenersi leggeri è, infatti, fondamentale perché dopo lo spuntino si torna generalmente alle proprie faccende. E’ importante, quindi, mangiare cibi facilmente digeribili. Per evitare torpore, pesantezza, mancanza di concentrazione.

Un’altra idea fresca, invitante e salutare è lo snack Danio. Lo yogurt alla greca conquista per la sua consistenza cremosa e i pezzi di frutta. La sua particolarità sta nella doppia quantità di latte che, rispetto allo yogurt tradizionale, evita la colatura. Su www.daniosnack.it è possibile scoprire tutte le qualità di questo appetitoso snack, ricco di proteine e con zero grassi, dai diversi gusti alla frutta come pesca, mirtillo, mango, fragola e ciliegia. Uno spuntino che fa bene anche alle ossa per la presenza di calcio. Inoltre, la ricchezza di fermenti lattici vivi aiuta chi ha problemi a digerire il lattosio. Le proteine contenute ne fanno uno snack ideale prima o dopo l’allenamento.


Nel concedersi uno spuntino è fondamentale tenere conto del proprio stile di vita. Il fabbisogno calorico di una persona sedentaria è inferiore rispetto a chi consuma molte energie in lavoro, studio, sport.

In ogni caso, l’obiettivo dello spuntino sta nell’evitare di arrivare affamati al pasto principale, pranzo e cena. Per questo il primo passo è non saltare la colazione, altrimenti a metà mattinata il senso di fame sarà più insistente. E il rischio sarà esagerare con lo spuntino.

Gli esperti suggeriscono di mangiare cinque volte al giorno. Una regola valida per adulti e bambini. Lo spuntino a metà mattina e la merenda del pomeriggio sono perciò fondamentali per un’alimentazione corretta ed equilibrata.

Li avete già trovati al supermercato?
Un bacione

22 mag 2015

Rose di mele e crostatine di sfoglia

Buongiorno ragazzi, dopo la pesantissima giornata di ieri in negozio oggi mi sono riposata un pochino. Quando ho il giorno libero mi dedico sempre al blog e alla cucina. E' un modo per rilassarmi e non pensare a nulla. Oggi ho deciso di preparare una ricetta facilissima e perfetta per chi ha voglia di un dolce ma ha poco tempo a disposizione.



Ingredienti per la pasta sfoglia (ricetta di Umm Jayde Maryam Zaira):
- 200 g di farina 0
- 200 g di semola rimacinata di grano duro
- 5 cucchiai di olio evo
- sale e acqua qb

Ingredienti ripieno:
- 2 mele mature
- cannella in polvere qb
- zucchero di canna qb

Procedimento:
1) Versare in una ciotola le due farine, aggiungere mano mano a mano l'olio e mescolare
2) Aggiungere un goccio di acqua in modo da avere un impasto morbido ma malleabile
3) Coprire con la pellicola e fare riposare in frigo
4) Nel frattempo tagliare la mela in spicchi sottili e spruzzare il limone per non farla annerire. Lessarla per un paio di minuti nel microonde alla massima potenza
5) Stendere la pasta sfoglia sottile e tagliarla a listarelle larghe una decina di cm e alte 4 cm
6) Disporre le fette di mela in modo che metà fetta sia sulla pasta sfoglia e metà sia sulla carta da forno
7) Spolverare con cannella e zucchero
8) Arrotolare la pasta sfoglia partendo dal lato più corto:


9) Mettere dei pirottini di carta negli stampi per muffin e posizionare le rose10) Infornare a 180° per 25-30 minuti fino a completa cottura e doratura della pasta sfoglia

A questa ricetta ho deciso di abbinare uno dei vini che mi sono stati inviati dall'azienda Baglio di Pianetto, azienda rilevata nel 1997 dal Conte e dalla Contessa Paolo e Florence Marzotto:


Per questa ricetta ho scelto un moscato, il suo nome è un omaggio incontestato alle attività tradizionali della Sicilia popolare di un tempo. Ra’is era il termine arabo attribuito nelle tonnare al capo squadra, molto spesso di origine tunisina.


 Le uve di Ra’is provengono interamente dalla tenuta Baroni. Poco lontano infatti si ergeva qui una delle ultime tonnare attive dell’isola.

Ha un profumo intenso e  persistente con aroma tipico di uva moscata misto a sentori  di floreali
e albicocca. Al gusto si presenta dolce, elegante, fresco e con un ottimo equilibrio. La persistenza aromatica è lunga e gradevole. E' un vino con carattere forte ma sostenuto.

Determinazione, passione e tradizione sono i valori portanti che hanno condotto Baglio di Pianetto ad essere espressione dello storico impegno imprenditoriale della famiglia Marzotto.


Vi lascio il link dell'azienda per tutte le info:

Anche voi amate il moscato e le mele?
Un bacione