04 mar 2015

Gocce di fave, rucola e patate con salsa allo yogurt

Buongiorno amici, questa mattina sono stata in università. Seguire la lezione di Impianti Chimici è sempre pesante e devastante. Tornando a casa, mi è venuta voglia di prepararmi delle polpettine. Era da un sacco (più di un mese) che non le facevo. Volevo farle con il cavolfiore come poi mi sono ricordata di aver messo in ammollo le fave secche ieri sera e così fave fu!


Ingredienti gocce per 2 persone:
- 100 gr di fave secche
- 8 cucchiai di pangrattato
- 2 patate di medie dimensioni
- una manciata di rucola
- 2 cucchiai di olio evo
- pepe nero qb
- peperoncino qb
- sale fino qb

Procedimento:
1) Mettere in ammollo le fave per 8-10 ore
2) Eliminare l'acqua e versarle in un pentolino con acqua fredda
3) Posizionarlo sul fornello e cuocere per 20 minuti fino a completa cottura
4) Nel frattempo pelare le patate e lessarle per 20 minuti
5) Scolare le fave e versarle nel mixer insieme alle patate, alla rucola, al cucchiaio di olio, al sale e alle spezie
6) Frullare per qualche minuto fino ad avere una purea densa
7) Trasferire in una terrina, aggiungere il pangrattato e creare delle gocce aiutandosi con il palmo della mano
8) Far riposare in frigo per 40 minuti
9) Cuocere le gocce in forno a 180° per 15 minuti oppure in padella antiaderente con un filo di olio (non vanno fritte!)

Ingredienti salsa:
- 50 ml di yogurt al naturale (io di soia)
- mezzo cetriolo
- mezza cipolla bianca
- peperoncino qb
- sale fino qb

Procedimento:
1) Tagliare la cipolla a fettine molto sottili e farla rosolare in un filo di olio e un goccio di acqua per 10 minuti in una padella antiaderente
2) Pelare e tagliare il cetriolo in fettine
3) Versare in un piatto lo yogurt, la cipolla, il cetriolo, il sale e il peperoncino
3) Mescolare con cura e servirla con le gocce


In questa ricetta ho utilizzato per la prima volta la rucola come ingrediente principale e non come contorno. Non avevo mai provato ed ho notato che gli dà un tocco di freschezza interessante. La stagione invernale sta terminando e la voglia di provare sapori freschi è tantissima.

Qui ho utilizzato le patate molto utili per rendere più compatte le polpette. Con il passare del tempo ho però capito che il vero segreto per delle polpette vegane ottime sta nel riposo in frigo.

Ovviamente senza un buon olio nell'impasto non si va da nessuna parte. Io ho optato per l'olio che mi è stato inviato dall'azienda Fontanara:


Borgoliva Selezione è un olio extravergine d’oliva 100% italiano di categoria superiore ottenuto direttamente da olive sottoposte a frangitura in giornata per preservarne la fragranza e qualità.


Linea Borgoliva Bio è ottenuto esclusivamente da un blend di olive prodotte in una zona della provincia di Verona chiamata Marcellise. Il loro olio è ottenuto da agricoltura biologica. L'azienda effettua una frangitura in giornata ed immediato imbottigliamento.

Quantità
: 500 ml
Prezzo: 9.50 euro

Opinioni personali:
Appena si apre la boccetta si viene invasi da un inebriante profumo di mandorle e frutta fresca. Ho scelto di utilizzare quest'olio sia nella preparazione delle gocce di fave che a crudo sull'insalata. Un olio di qualità si sente subito. Da brava studentessa con pochi quattrini sono sempre stata abituata all'olio di scarsa qualità, pessimo anche in cottura.

Quest'olio invece è in grado di rendere unica e speciale anche una semplicissima insalata.

Vi lascio il link dell'azienda:


Avete mai provato le gocce di fave?
Un bacione

8 commenti:

  1. Non hò mai mangiato le polpette con le fave ,certamente una ricetta molto invitante per noi vegetariani leggera e molto salutare grazie

    RispondiElimina
  2. Ottima questa ricetta! Per me mangiare fave (e legumi in generale) è una tortura, ma so che sono necessari per la nostra salute così cercavo giusto qualche ricetta sfiziosa per renderle più buone ;)

    RispondiElimina
  3. Le face è un legume che poco mi piace !! Però la tua ricetta è veramente invitante !

    RispondiElimina
  4. Hai preparato un piatto delizioso cara con degli ingredienti ottimi in cucina, come l' olio Fontanara che io conosco bene ed apprezzo,. Peccato che non possa mangiare le fave ma credo si possano sostituire con qualche altro legume/verdura, il resto mi va benissimo e ti rubo la ricetta, complimenti!

    RispondiElimina
  5. Ciao :D io adoro le fave e sicuramente non posso farmi sfuggire una ricetta del genere! Da leccarsi i baffi :P

    RispondiElimina
  6. questo piatto ha davvero un aspetto invitante, bravissima da provare :)

    RispondiElimina
  7. Il piatto che hai presentato sembra davvero squisito, devo copiarmi la ricetta vediamo se sono bravo come te!

    RispondiElimina
  8. Le tue ricette sono sempre originali e salutari nello stesso tempo. Conosco l'olio Fontanara e sono daccordo con te, è un olio eccellente.

    RispondiElimina

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti. Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email info@cristinavalli.com