23 mar 2015

Biscotti al cocco e cacao

Buongiorno ragazzi, in questi ultimi giorni mi sono arrivati tantissimi prodotti da utilizzare nelle mie ricette. Chi mi conosce da tempo sa che uno dei miei ingredienti preferiti è il cocco e quindi sono felicissima di avere la possibilità di collaborare con l'azienda Dr. Goerg:


Quest'azienda produce prodotti Premium a base di cocco di prima qualità. Vediamo insieme le loro aratteristiche più importanti:

  1. i prodotti sono trasformati entro 72 ore dal raccolto direttamente sul luogo grazie ad un accurato lavoro artigianale
  2. sono 100% naturali, sostenibili e solidali
  3. sono 100% senza glutine e vegani
  4. per Dr.Goerg non è mai stato abbattuto neanche un solo 1m^2 di foresta pluviale
  5. per quest'azienda non è stata sacrificata neanche una palma
Sul sito Dr. Goerg: acqua e latte di cocco, carbone di cocco, matcha di cocco, fiocchi di cocco, olio e mousse di cocco ecc


In questo post vi voglio mostrare una golosa ricetta a base di fiocchi di cocco:


Ingredienti per 8 biscotti grandi:
- 100 gr di farina integrale
- 100 gr di farina 0 (o di farro)
- 50 gr di zucchero (integrale o bianco)
- 50 ml di olio di semi di mais
- 2 cucchiai colmi di cacao amaro in polvere
- 14 cucchiai di latte di riso a temperatura ambiente
- fiocchi di cocco qb
- cannella in polvere qb
- 6 gr di lievito per dolci

Decorazione:
- 50/60 gr di cioccolato bianco (di soia)

Procedimento:
1) Versare in una ciotola gli ingredienti secchi (farine, zucchero, lievito, cacao, cocco) e mescolare
2) Aggiungere lentamente olio, latte ed amalgamare il tutto
3) Il composto deve risultare appiccicoso ma malleabile. Se necessario aggiungere un paio di cucchiai di farina in più!
4) Far riposare la ciotola in frigo per un'ora
5) Con le mani inumidite creare delle palline schiacciate e posizionarle su una leccarda ricoperta di carta da forno
6) Infornare a 160° per 15 minuti
7) Controllare la cottura con uno stecchino e fare riposare i biscotti a forno spento e leggermente aperto fino a completo raffreddamento
8) Con una tasca da pasticcere riempita di cioccolato bianco (fatto precedentemente sciogliere a bagnomaria) fare le decorazioni

Con questa ricetta escono 8 biscotti grandi ma potete benissimo farli leggermente più piccoli oppure aumentare le dosi per ottenerne di più. Ecco l'interno:


Qui ho deciso di utilizzare i fiocchi di cocco e non semplicemente la farina di cocco perchè ero curiosa di vedere il risultato.


La polpa di cocco viene delicatamente asciugata ad una temperatura inferiore ai 38 ° C e poi grattugiata grossolanamente. I fiocchi non sono sbiancati, sono naturali e sono ricavati dal frutto fresco.

Consiglio: il loro aroma si fa ancora più intenso se prima di spargerli sul vostro piatto preferito fate soffriggere brevemente i fiocchi di cocco in padella!


I fiocchi di cocco di Dr. Goerg sono stabili fino a due anni. Vi ricordo di conservare i fiocchi di cocco in un luogo asciutto a temperatura ambiente ed evitare la luce solare diretta.

Quantità: 300 gr
Prezzo: 4.95 euro

Queste sono le informazioni nutrizionali:


I fiocchi di cocco sono assolutamente perfetti in questa ricetta. Finalmente si sente il sapore fresco di cocco!

Questi sono stati i miei primi biscotti al cocco totalmente vegani. La cosa che mi ha sorpreso di più è stato il fatto che restano morbidi anche a distanza di 3 giorni e non hanno nulla da invidiare ai cugini con latte e burro.

Vi lascio il link dell'azienda per tutte le info:

Anche voi amate il cocco?
Un bacione

13 mar 2015

Piadina integrale con hummus di ceci, olive e radicchio

Ciao ragazzi, come state? Qui tutto ok. Il lavoro procede bene e man mano sto imparando un sacco di cose. Quando torno a casa mi diverto a cucinare anche se in questi ultimi giorni sto preparando tantissime ricette davvero semplici. In realtà questi sono i piatti che amo di più e quelli che mi danno più soddisfazioni in termini di gusto. Ecco cosa ho preparato:


L'hummus non è nient'altro che una crema a base di ceci e pasta di sesamo tipica dei paesi arabi.

Ingredienti per 1 persona:
- 100 gr di farina integrale
- 100 ml di acqua
- 1 cucchiaio di olio (io marca Fontanara)
- sale fino qb

Procedimento piadina:
1) Versare in una ciotola la farina e l'acqua lentamente
2) Iniziare a mescolare aiutandosi con un cucchiaio
3) Unire olio, sale ed amalgamare il tutto
4) Impastare e se necessario aggiungere altra farina in modo da ottenere un impasto compatto ma elastico
5) Far riposare per 15 minuti e nel frattempo preparare l'hummus

Ingredienti hummus:
- 125 gr di ceci cotti (se avete tempo usate quelli secchi ricordandovi di metterli in ammollo 24 ore prima)
- succo di mezzo limone
- 1 cucchiaio di semi di sesamo
- 2 cucchiai di olive verdi denocciolate
- radicchio qb
- sale fino qb

Procedimento hummus:
1) Versate tutti gli ingredienti nel mixer e frullare (questa volta non ho tostato i semi di sesamo perchè avevo fame! )
2) Aggiustare di sale e di pepe secondo il vostro gusto
3) Stendere la piadina su un piano infarinato avendo cura di cospargere farina anche sul mattarello!
4) Riscaldare una padella antiaderente in modo che sia ben calda
5) Mettere la piadina e cuocere pochi minuti per lato. A fine cottura spalmare l'hummus e richiudere la piadina

Io l'ho servita con un'insalata colorata!


Qui trovate tutte le mie ricette in pdf: http://www.lulu.com/shop/cristina-valli/fiori-di-cannella/ebook/product-21850748.html

In questa ricetta ho scelto di utilizzare Borgoliva Selezione è un olio extravergine d’oliva 100% italiano di categoria superiore ottenuto direttamente da olive sottoposte a frangitura in giornata per preservarne la fragranza e qualità.


Linea Borgoliva Bio è ottenuto esclusivamente da un blend di olive prodotte in una zona della provincia di Verona chiamata Marcellise. Il loro olio è ottenuto da agricoltura biologica e l'azienda effettua una frangitura in giornata ed immediato imbottigliamento.

Quantità: 500 ml
Prezzo: 9.50 euro


Fontanara sarà presente alla fiera Tutto Food che si terrà a Milano dal 3 al 6 Maggio:


Vi lascio il link dell'azienda per tutte le info:

Vi piace l'hummus?
Un bacione

4 mar 2015

Gocce di fave, rucola e patate con salsa allo yogurt

Buongiorno amici, questa mattina sono stata in università. Seguire la lezione di Impianti Chimici è sempre pesante e devastante. Tornando a casa, mi è venuta voglia di prepararmi delle polpettine. Era da un sacco (più di un mese) che non le facevo. Volevo farle con il cavolfiore come poi mi sono ricordata di aver messo in ammollo le fave secche ieri sera e così fave fu!


Ingredienti gocce per 2 persone:
- 100 gr di fave secche
- 8 cucchiai di pangrattato
- 2 patate di medie dimensioni
- una manciata di rucola
- 2 cucchiai di olio evo
- pepe nero qb
- peperoncino qb
- sale fino qb

Procedimento:
1) Mettere in ammollo le fave per 8-10 ore
2) Eliminare l'acqua e versarle in un pentolino con acqua fredda
3) Posizionarlo sul fornello e cuocere per 20 minuti fino a completa cottura
4) Nel frattempo pelare le patate e lessarle per 20 minuti
5) Scolare le fave e versarle nel mixer insieme alle patate, alla rucola, al cucchiaio di olio, al sale e alle spezie
6) Frullare per qualche minuto fino ad avere una purea densa
7) Trasferire in una terrina, aggiungere il pangrattato e creare delle gocce aiutandosi con il palmo della mano
8) Far riposare in frigo per 40 minuti
9) Cuocere le gocce in forno a 180° per 15 minuti oppure in padella antiaderente con un filo di olio (non vanno fritte!)

Ingredienti salsa:
- 50 ml di yogurt al naturale (io di soia)
- mezzo cetriolo
- mezza cipolla bianca
- peperoncino qb
- sale fino qb

Procedimento:
1) Tagliare la cipolla a fettine molto sottili e farla rosolare in un filo di olio e un goccio di acqua per 10 minuti in una padella antiaderente
2) Pelare e tagliare il cetriolo in fettine
3) Versare in un piatto lo yogurt, la cipolla, il cetriolo, il sale e il peperoncino
3) Mescolare con cura e servirla con le gocce


In questa ricetta ho utilizzato per la prima volta la rucola come ingrediente principale e non come contorno. Non avevo mai provato ed ho notato che gli dà un tocco di freschezza interessante. La stagione invernale sta terminando e la voglia di provare sapori freschi è tantissima.

Qui ho utilizzato le patate molto utili per rendere più compatte le polpette. Con il passare del tempo ho però capito che il vero segreto per delle polpette vegane ottime sta nel riposo in frigo.

Ovviamente senza un buon olio nell'impasto non si va da nessuna parte. Io ho optato per l'olio che mi è stato inviato dall'azienda Fontanara:


Borgoliva Selezione è un olio extravergine d’oliva 100% italiano di categoria superiore ottenuto direttamente da olive sottoposte a frangitura in giornata per preservarne la fragranza e qualità.


Linea Borgoliva Bio è ottenuto esclusivamente da un blend di olive prodotte in una zona della provincia di Verona chiamata Marcellise. Il loro olio è ottenuto da agricoltura biologica. L'azienda effettua una frangitura in giornata ed immediato imbottigliamento.

Quantità
: 500 ml
Prezzo: 9.50 euro

Opinioni personali:
Appena si apre la boccetta si viene invasi da un inebriante profumo di mandorle e frutta fresca. Ho scelto di utilizzare quest'olio sia nella preparazione delle gocce di fave che a crudo sull'insalata. Un olio di qualità si sente subito. Da brava studentessa con pochi quattrini sono sempre stata abituata all'olio di scarsa qualità, pessimo anche in cottura.

Quest'olio invece è in grado di rendere unica e speciale anche una semplicissima insalata.

Vi lascio il link dell'azienda:


Avete mai provato le gocce di fave?
Un bacione

2 mar 2015

Tartufini homemade

Buongiorno amici, da settimana prossima inizierà il mio contratto. Non vedo l'ora di iniziare a lavorare anche se ammetto che in questi giorni mi sto divertendo un mondo ad aggiornare il blog. Sto cucinando tantissimo, lo so. Poveri noi! Addio dieta ma ogni tanto ci sta dai.

Ho deciso di utilizzare alcuni prodotti che mi sono stati inviati dall'azienda Ad Chini. All'inizio non sapevo cosa preparare ma una volta preso il mixer mi è venuta l'idea. Era da parecchio che non facevo dei tartufini e quindi eccoli qui:


Ingredienti per 5 tartufini:
- 2 barrette mela&pesca Ad Chini
- 1 cucchiaio scarso di caramelle gelée Ad Chini
- 1 cucchiaio di mandorle pelate
- 2 cucchiai di cocco rapè

Procedimento:
1) Versare in un mixer tutti gli ingredienti tranne il cocco
2) Frullare sino ad avere un impasto compatto. Aggiungere più caramelle qualora il composto dovesse essere troppo farinoso
3) Creare delle palline aiutandosi con il palmo della mano
4) Versare il cocco su un piatto
5) Rotolarvi le palline
6) Far riposare i tartufi in frigo per 30 minuti


Fino ad ora avevo sempre preparato i tartufini con i biscotti secchi. Ero convinta che fosse l'unico modo di farli. Invece mi sbagliavo alla grande.

Ogni tanto è bello sperimentare no?


In questa ricetta ho utilizzato la barretta 100% Frutta Ad Chini. E' uno snack sano e leggero da gustare in ogni momento della giornata. Nasce infatti dalle migliori mele Melinda e viene prodotta con frutta altamente selezionata senza aggiunta di conservanti. La sua formulazione è protetta da brevetto e consente di poter gustare la frutta senza doverla sbucciare. Queste barrette hanno 75 Kcal e sono ideali per una pausa sfiziosa ma al tempo stesso con un basso contenuto calorico.


La linea è disponibile in diversi gusti:
- mela 100%
- mela e mirtillo 100%
- mela e pera 100%
- mela e pesca 100%
- mela e banana 100%
- mela e fragola 100%

Ingredienti della barretta mela e pesca:
Mele disidratate 80%, Succo di pesca da concentrato 20%, Antiossidante: anidride solforosa. Contiene solfiti


Anche se questa barretta non rientra tra le mie preferite devo ammettere che in questi tartufini mi ha piacevolmente colpito. Sembra perfetta per questa ricetta perché non è eccessivamente dolce. Le caramelle fanno il loro dovere.

Vi lascio il link dell'azienda:
pagina Facebook: facebook.com/ADChini


Perchè mangiar sano è un diritto, oltre che un piacere.

Un bacione ^-^

I miei spezzafame preferiti

Buongiorno amici, in questi ultimi giorni mi sono divertita un mondo a preparare delle barrette in casa. Non sempre però si ha voglia di mettersi ai fornelli e non sempre si ha a disposizione frutta fresca. In questo post voglio perciò mostrarvi alcuni prodotti che ho avuto modo di provare qualche giorno fa grazie all'azienda Ad Chini:


Ad Chini è un'azienda a conduzione famigliare specializzata nella produzione di frutta snack e di altri dessert a base di frutta buona e selezionata con cura già in frutteto. Troviamo infatti mousse, barrette, mele essiccate, gelée a base di soli succhi di frutta e composizioni con fibre alimentari. Tutto nasce nel 1988 da un'idea di Danilo Chini. E' partito da una materia prima, la mela, ed è arrivato a creare uno snack sano e gustoso. Il desiderio di tutte le mamme è stato avverato! Nel 2004 inizia la collaborazione con Melinda che regala ai dessert Chini una marcia in più. Sono infatti utilizzate mele Golden Delicious del Trentino, la cui qualità è garantita dal marchio Melinda.

Come ben sapete adoro provare nuovi prodotti soprattutto quando si tratta di frutta e di prodotti senza derivati animali. Vediamoli insieme nel dettaglio:

Le barrette Frubetta sono prive di coloranti e conservanti aggiunti e confezionate in pratiche monoporzioni da 20 grammi l'una. Ideali come spezzafame, hanno infatti 76 Kcal l'una con un ridotto apporto di grassi e di calorie.


La linea Frubetta è disponibile in 4 varianti:
- frutta e 5 cereali con cioccolato al gusto agrumi e miele
- pino mugo e vaniglia
- lampone e menta
- uva fragola


In foto vedete la barretta con frutta, 5 cereali e cioccolato al gusto di uva fragola. E' proprio quest'ultimo ingrediente a regalare un gusto originale e particolare!

Ingredienti:
Cereali soffiati 35% (farina di riso, farina di grano tenero, segale, avena, estratto di malto d’orzo, edulcorante: maltitolo (3,4%), sale), mela disidratata 30%, cioccolato fondente 19% (burro di cacao, pasta di cacao, zucchero, emulsionante: lecitina di soia, estratto naturale di vaniglia), succo concentrato di mela 8%, succo di uva rossa 7%, aroma uva fragola, aromi, antiossidante: E224.
Contiene cereali contenenti glutine, soia, solfiti.


Opinioni personali:
Frubetta è ovviamente il primo prodotto che mi ha colpita. Il nome mi ha fatto sorridere ed ho deciso di provare subito questa barretta. Appena si addenta si viene travolti dal sapore del cioccolato ma già al secondo morso si avverte l'inconfondibile aroma di uva fragola. Davvero buonissima e delicata!

Le barrette Frutta & Cereali danno vita ad un accostamento di sapori particolare. Offrono infatti un concentrato di frutta pari al 43% e il meglio dei cereali (riso, grano tenero, segale, avena e orzo).

Ingredienti:
Cereali soffiati 57% (farina di riso, farina di grano tenero, segale, avena, estratto di malto d’orzo, edulcorante: maltitolo (3,4%), sale), Mele disidratate 25%, Succo di frutti di bosco da concentrato 18% (fragola, lampone, mora), Aromi, Antiossidante: anidride solforosa. Contiene solfiti, glutine


Queste barrette hanno solo 65 Kcal e sono ideali per una pausa sfiziosa ma al tempo stesso con un basso contenuto calorico.

La linea è disponibile in diverse varianti:
- mela e 5 cereali
- mela, albicocca e 5 cereali
- mela, ciliegia e 5 cereali
- mela, frutti di bosco e 5 cereali

Io ho avuto modo di provare mela e frutti di bosco:



Opinioni personali:
Da amante dei cereali soffiati sono stata piacevolmente colpita da questa barretta. Al primo assaggio si sente il sapore acidulo dei frutti di bosco mentre al secondo si avverte la delicatezza della mela. Cereali e frutta sono il connubio perfetto!


Vi lascio il link dell'azienda:
pagina Facebook: facebook.com/ADChini


Perchè mangiar sano è un diritto, oltre che un piacere.

Avete mai provato queste barrette? 
Quali sono i vostri snacks preferiti?
Un bacione ^-^

Nanaicecream

Ciao amici, vi sto scrivendo mentre sto sorseggiando il mio tè preferito (ndr. Choco Chili di yogiTea). In questo pomeriggio di riposo ho deciso di mostrarvi la delizia preparata ieri ovvero il gelato al cioccolato. Appena vedo il sole mi viene voglia di gelato. Non so da voi ma qui a Milano non si riesce a trovare a meno di 2.50 euro. Scatta quindi la voglia di prepararlo in casa. Ops, non ho la gelatiera e quindi che faccio?

Dopo aver letto mille ricette sul web mi sono imbattuta nel #nanaicecream, molto famoso su Istagram. What is it? In pratica è banana surgelata e poi frullata.

Ero convinta che sarebbe uscito solo un frullato denso e invece...


Invece è uscito un gelato molto cremoso, non potevo credere ai miei occhi. Anche le mie papille erano sorprese!

Ingredienti per una persona:
- 2 banane mature
- 2 kiwi maturi
- cioccolato fondente qb
- mandorle pelate qb

Procedimento:
1) Tagliare le banane e i kiwi a fettine
2) Disporle su un foglio di carta da forno, arrotolarlo e riporlo in freezer dalle 3 ore in poi
3) Mettere la frutta nel mixer e frullare sino ad avere una crema densa
4) Versare in una jar, decorare con cioccolato fondente e mandorle pelate

Niente di più semplice. Presa dalla foga, ho deciso di preparare anche un gelato al cioccolato e pezzi di bounty al cocco.

- Libidine pura -


Ingredienti del gelato per una persona:
- 2 banane molto mature
- 2 cucchiai di cacao amaro in polvere
- mezzo cucchiaio molto scarso di sciroppo di agave Iswari
Procedimento:
1) Tagliare le banane a fettine e disporle su un foglio di carta da forno
2) Arrotolare il foglio e chiudere le estremità come se fosse una caramella
3) Riporre le banane in freezer per 12 ore e la lattina di cocco in frigo sempre per 12 ore
4) Togliere le banane e versarle in un mixer
5) Frullare ad intermittenza sino ad avere una crema densa
6) Aggiungere il cacao, l'agave e frullare per qualche secondo

Ingredienti per 6 bounty:
- 70 gr di cocco grattugiato
- 20 ml di acqua a temperatura ambiente
- 4 cucchiai di yogurt bianco (io di soia)
- 2 cucchiai di latte di cocco in lattina (no Alpro)

Procedimento:
1)Togliere la lattina di cocco e prelevare con un cucchiaio la parte solida, versarla in una terrina insieme al cocco, all'acqua, allo yogurt ed amalgamare il tutto. Se il composto dovesse risultare poco compatto aggiungere altro latte di cocco!
2) Rivestire uno stampo da plumcake con la carta forno
3) Adagiare il composto appena preparato e stenderlo con un coltello. Lo spessore dipende da voi, io l'ho fatto di 2 cm
4) Riporre lo stampo in freezer per 3 ore
5) Togliere dal freezer e tagliare a cubetti

Guarnire il gelato con i pezzetti di bounty ^-^


Nella seconda ricetta ho deciso di utilizzare un po' di sciroppo di agave che mi è stato gentilmente inviato dall'azienda Iswari qualche settimana fa.

Ebbene sì, ci siamo già finiti il barattolo. E' troppo buono.


Vediamo insieme le caratteristiche dello sciroppo di agave:
- è un dolcificante naturale derivato dal cactus Agave che subisce un piccolo riscaldamento e filtraggio per produrre lo sciroppo
- ha un basso indice glicemico
- viene utilizzato come sostituto dello zucchero e del miele
- contiene inulina (fruttosio), che è un pre-biotico (aiuta a migliorare la digestione, aumentando microflora intestinale)

L'agave è il 40% più dolce dello zucchero granulato ma deve essere consumato in quantità relativamente piccole. Si consigliano infatti 25 g al giorno.

Piccolo suggerimento:
Taglia una mela, aggiungi la cannella e gustala con un cucchiaino di sciroppo di agave.

Vi lascio i link dell'azienda:
sito ufficiale: https://it.iswari.net

Conoscevate il #nanaicecream?
Un bacione ^^


1 mar 2015

Biscotti di frolla con gocce di cioccolato

Buona Domenica ragazzi, come state? Io alla grande. Questo fine settimana ho fatto un paio di giorni di prova in un negozio e a breve dovrei firmare il contratto. Non vedo l'ora di iniziare perché a casa mi stavo veramente annoiando. Speriamo che tutto si risolva al meglio.

Questo fine settimana il mio ragazzo è a Palermo per lavoro e quindi io che faccio? Ovviamente cucino! Stavolta ho deciso di utilizzare una ricetta trovata sul web modificandola leggermente perché volevo una ricetta collaudata. Ho deciso di preparare i biscotti di frolla con gocce di cioccolato. Lo scopo era quello di gustarli con la mia nuovissima tisana Choco Chili di Yogi Tea. L'avete mai provata? Io l'adoro. Ha un profumo paradisiaco di cioccolato e un sapore di spezie frizzante


Ingredienti per 8 biscotti:
- 50 g di farina 0 (se non volete utilizzarla fate 100 gr di farina integrale ma mettete più latte di riso!)
- 50 g di farina integrale
- 25 g di mandorle tritate
- 25 g di zucchero (integrale o bianco)
- 25 ml di olio di girasole
- 7 cucchiai di latte di riso
- 25 g di gocce di cioccolato
- 2 g di lievito vegan per dolci

Procedimento:
1) Versare in una ciotola le farine, lo zucchero, il lievito, le mandorle tritate, il lievito e mescolare
2) Aggiungere l'olio ed amalgamare il tutto
3) Unire le gocce di cioccolato, mescolare ed aggiungere il latte di riso fino ad avere un composto omogeneo ed appiccicoso


4) Coprire la ciotola con un piatto (N.B. il piatto non deve assolutamente toccare l'impasto!) e far riposare in frigo per un'ora
5) Con le mani leggermente inumidite creare delle palline schiacciate
6) Rivestire una leccarda con un foglio di carta da forno, adagiarvi i biscotti ed Infornare a 170° per 13-15 minuti
7) Controllare la cottura con uno stecchino prima di sfornare!

Ovviamente questa è la ricetta della pasta frolla vegana. Io ho aggiunto le gocce ma potete aggiungere qualsiasi cosa vi piaccia di più.


In questa ricetta ho voluto utilizzare la farina 0 e la farina integrale di Molino Ronci (quest'ultima l'avevo già utilizzata qui)


Questo tipo di farina è la più raffinata tra quelle offerte da Molino ronci. E' macinata a pietra,con grani teneri italiani di derivazione biologica e convenzionale ed è indicata per la preparazione di dolci e pasta fatta in casa.


Prezzo: 1.80 euro
Quantità: 1 Kg

Ultimamente sono andata in fissa con la tisana Choco Chili di yogiTea. Ha un ricco sapore di cioccolato, ad un pizzico di peperoncino e tanta calda cannella.


La cosa bellina è che ogni bustina è accompagnata da un pensiero zen. Io ovviamente li sto già collezionando *-*


Temevo che questi biscotti uscissero secchi e invece sono rimasta piacevolmente colpita dalla loro morbidezza. Penso che siano i migliori mai fatti sino ad ora. Sono davvero soddisfatta di me stessa e sfido chiunque a capire che sono senza uova e senza burro.

Vi lascio il link dell'azienda:

Anche voi amate i biscotti?
Un bacione